Askàr Lashkin è un baritono russo-uzbeko. Si è laureato nell’anno 2008 presso il Collegio musicale di Tashkent. Dal 2008 al 2011 ha frequentato l’Istituto Statale d’Arte a Tashkent al corso per attore. Per tre anni ha lavorato come solista presso il Teatro dell’Operretta di Tashkent.

Askàr si è diplomato nell’anno 2016 presso il Conservatorio Statale di Musica Benedetto Marcello di Venezia sotto la guida del celebre baritono Gianfranco Pasquetto.

Ha partecipato a masterclass con Sara Mingrado, Lorenzo Regazzo, Professoressa Ewa Izykowska, Barbara Frittoli, M.NahelAlHalabi. E’ stato selezionato dopo varie audizioni organizzate da diverse Associazioni Culturali per le stagioni concertistiche tra le quali il Circolo della Lirica a Padova, il Cantiere all’Opera a Padova, il Teatroperando a Bologna, Oltreilteatro a Torino, Vicenza in Lirica a Vicenza, AICS a Padova, Amici della Russia a Padova, Russkie Motivi Stravinsky a Milano.

Ha debuttato come Maestro Biscroma Strappaviscere in “Le convenienze ed inconvenienze teatrali” di Donizetti al Teatro Mario Del Monaco di Treviso è stato Gasparo (Rita, G.Donizetti) a Venezia, Marchese d’Obigny (Traviata, Giuseppe Verdi) a Bologna. Si è esibito come solista nella “Missa in tempore belli” di Haydn nel Concerto dedicato al centenario della grande guerra al Teatro “La Fenice” Venezia. E’ stato selezionato come Figaro per la messa in scena del “Barbiere di Siviglia” con l’Accademia Filarmonica di Camposampiero.

Nel maggio del 2018 debutterà al Teatro Accademico di Castelfranco nei panni di Figaro nel Barbiere di Siviglia.