Nuovo appuntamento con la rassegna “Scrivere il cibo”, curata da Corrado Benzio, che presenta “Sua Maestà il cioccolato” con Alessio Tessieri, fondatore e presidente della Scuola d’arte culinaria Tessieri, la più grande realtà didattica dell’Italia centro meridionale e Andrea Mattei, nuovo chef del Bistrot e dei locali della famiglia Vaiani.

Come sempre, sponsor della manifestazione saranno Antica Norcineria, Pandolce Podere Le Pianacce, Cantina Il Segreto e Pizzeria T’aggio vuluto bene assaie! che al termine della presentazione proporranno una sfiziosa degustazione dei loro prodotti per il pubblico presente. Tessieri, in particolare, porterà un assaggio del suo cioccolato, prodotto in Venezuela con pregiato cacao autoctono. Il cioccolato è un alimento derivato dai semi dell’albero del cacao, ampiamente diffuso e consumato nel mondo intero. Nella produzione artigianale di qualità, il cioccolato è preparato utilizzando la pasta di cacao come realizzata e imballata nei paesi origine con l’aggiunta di ingredienti e aromi. In alcuni casi il produttore parte direttamente dalle fave di cacao procedendo alla tostatura e alle successive fasi della lavorazione. In questo modo il controllo del produttore sulle caratteristiche che avrà il prodotto finito è superiore. Nella produzione industriale o comunque di minor pregio qualitativo, è preparato miscelando il burro di cacao, la parte grassa dei semi di cacao, con polvere di semi di cacao, zucchero e altri ingredienti facoltativi, come il latte, le mandorle, le nocciole, il pistacchio o altri aromi. Oltre a ciò, il cioccolato è anche un ingrediente di svariati dolciumi, tra cui gelati, torte, biscotti e budini. Alcuni studi sembrano confermare che il consumo frequente di cioccolato possa condurre a una particolare forma di dipendenza detta, per analogia con l’alcolismo, cioccolismo. Altri studi dimostrano come l’assunzione di cioccolato stimoli il rilascio di endorfine, in grado di aumentare il buon umore.