Nella primavera 2020 si terranno le elezioni regionali in Toscana e nella Lega si fa strada la proposta di candidare come governatore una donna. Potrebbe essere la volta di Irina Sokolova, un’ attenta osservatrice della politica.

La Toscana, sostengono gli amici di Irina, ha bisogno di una ventata di aria fresca, persone nuove,  dotate di esperiena internazionae e radicate nel territorio. La giovane Irina  ha tutte queste qualità e potrebbe quindi essere affiancata da svariati nomi del panorama politico regionale come il giornalista di Fabio Innocenti di Arezzo, il Sindaco Vivarelli Colonna,la leghista Arianna Bertuccelli di Massa o il viareggino Paolo del Debbio. Attualmente ricopre un importante ruolo ovvero Presidente dell’Associazione culturale Toscana-Russia oltre ad avere operato in passato in Lega Toscana e quindi consapevole di tutte le logistiche e realtà interne al movimento. Il contributo di questa giovane potrebbe giovare in senso positivo alla regione.

Un primo passo importante: portare il turismo toscano ai livelli di quello russo. Oppure inserire all’interno degli istituiti scolastici la lingua russa in una dimensione Euro Asia. Una nuova Toscana attiva e dinamica rispetto agli anni passati dove è mancata fantasia e capacità imprenditoriale.