Una meravigliosa storia di umanità e di solidarietà raccontata da Flavio Nespi, un grande artista della Val Ceno. Come una  famiglia fu salvata dagli abitanti di Solignano  durante l’occupazione nazista. Chi è Flavio?  Ecco cosa scrive Rif Abdullin Mudarisovich Direttore dell’Accademia d’Arte Statale Zagir Ismagilov della Baschiria Stato della Federazione russa. I quadri di Flavio sono belli molto belli. Kартины красивые очень красивый.

Ho visto per la prima volta i disegni di Flavio Nespi quest’ estate pubblicati on line e mi sono piaciuti. Li ho mostrati ai miei amici pittori dell’Accademia d’Arte Zagir Ismagilov di Ufà e tutti hanno commentato:”картины красивые очень красивый” bei quadri, bellissimi. E’ vero i quadri di Flavio sono davvero molto belli, perché Flavio riesce a cogliere le sfumature, i chiaroscuri, i colori e riversa sulla tela l’impeto e la gioia di chi ama profondamente la vita e il mondo che lo circonda.

I castelli, i prati, i fiumi, le figure femminili sono manifestazioni di gioia e di bellezza. Guardando le opere di questo Poeta dell’Appennino percepisco fiducia nella vita e un ottimismo sincero. Il mondo è confuso, non è ostile, va accettato con serenità e gioia. L’osservatore ha il compito di ricostruire con la fantasia il quadro e si trova a completare nell’inconscio il lavoro dell’artista, senza arrivare ad una risposta razionale. Flavio è bravissimo nel tratteggiare paesaggi, personaggi, castelli. Guardando i suoi disegni mi chiedo come dipingerebbe i monti, i fiumi e i boschi della mia Baschiria? Sarebbe davvero bello se un Flavio ci venisse a trovare a Ufà.