Mercoledì 13 novembre è approdato a Palazzo Sormani il poeta ticinese Leopoldo Lonati, per incontrare il nostro pubblico e dialogare con Anna Di Brina e Giancarlo Sammito in merito alla sua poesia. Si conferma la già evidente apertura del nostro Grechettodipoesia alla produzione della Svizzera italiana, che stimiamo, sentiamo vicina e affine.

Prima di Lonati, abbiamo ospitato la poesia di Fabiano Alborghetti, Franco Beltrametti, Massimo Daviddi, Pierre Lepori, Alberto Nessi, Giorgio e Giovanni Orelli, Liaty Pisani, Fabio Pusterla, Antonio Rossi, Anna Ruchat.

Il prossimo martedì 23 dicembre si inaugurerà nella Biblioteca cantonale di Bellinzona una mostra su undici poeti ticinesi e altrettanti autori lombardi. L’esposizione, al centro di un progetto di promozione della poesia italo-svizzera, condiviso dall’associazione italiana dipoesia e dal sistema bibliotecario cantonale, potrà poi itinerare (come già la preesistente mostra “La poesia a Milano non è una mongolfiera”, enunciato di Antonio Porta e Giovanni Raboni, di cui costituisce uno sviluppo transfrontaliero) in biblioteche di pubblica lettura e altri siti ospitanti che, per la poesia, nel territorio hanno un’identità significativa.

Di italiani, all’inaugurazione il 3 dicembre a Bellinzona ci saranno Patrizia Valdu,ga e Tiziano Rossi, per leggere propri versi e dialogare col pubblico. Un anno fa c’erano stati Vivian Lamarque e Umberto Fiori. In mostra con loro Giancarlo Consonni, Maurizio Cucchi, Milo De Angelis, Franco Loi, Giancarlo Majorino, Antonio Porta, Vittorio Sereni.