L’importanza delle industrie culturali e creative è stata riconosciuta in diversi documenti politici e dalla risoluzione del Parlamento europeo su una politica coerente dell’UE per le industrie culturali e creative del dicembre 2016.

La risoluzione del Parlamento sulle industrie culturali e creative sottolinea l’importanza delle industrie culturali e creative ( CCI) nell’economia e nella creazione di posti di lavoro, nel promuovere e preservare la diversità culturale, rafforzare la coesione sociale e aumentare l’attrattiva dell’Europa a livello internazionale. Le industrie culturali e creative svolgono un ruolo chiave nel reindustrializzare l’Europa e innescare ricadute sull’innovazione in molti altri settori, dalla produzione all’istruzione o all’inclusione sociale. Il programma di lavoro annuale 2018 per l’attuazione del progetto pilota “Finanza, apprendimento, innovazione e brevetti per le industrie culturali e creative (FLIP per ICC)” prevede l’avvio di un invito a presentare proposte finanziato dalla linea di bilancio 15 04 77 19, con EUR 1 milione stanziato per lo sviluppo di un’azione rivolta a questo obiettivo specifico.

L’obiettivo generale di questo progetto pilota è definire e testare politiche e azioni per sostenere e sviluppare industrie culturali e creative e generare benefici e ricadute intersettoriali nelle diverse aree e settori con cui le ICC si interfacciano.

Il progetto pilota dovrebbe riguardare in particolare i seguenti aspetti riguardanti le ICC: Finanza, apprendimento, innovazione e brevetti (FLIP):

Finanza (Elaborazione di linee guida, seguito dato alle azioni UE CCI)
Apprendimento (sistema di classificazione delle competenze di supporto, sviluppo di linee guida per lo sviluppo delle competenze CCI, attività e disseminazione)
Innovazione (Linee guida per lo sviluppo delle ICC, casi di buone pratiche e eventi di vetrina su modelli innovativi, scambio di hub peer-to-peer)
Brevetto (analisi, studi di casi e raccomandazioni)
La convenzione di sovvenzione risultante dal presente invito a presentare proposte sarà assegnata a un singolo progetto. Lo scopo di questo invito è selezionare un’organizzazione che coordinerà e organizzerà diverse attività con professionisti e imprenditori culturali e creativi, in particolare le PMI e le microimprese, nonché altre parti interessate.

La durata del progetto è di 28 mesi. La data di inizio prevista dovrebbe essere non oltre il 1 ° marzo 2019.

La CE ha firmato una convenzione di sovvenzione con il seguente consorzio:

Goethe-Institut eV (coordinatore)
IDEA Strategische Economische Consulting (membro)
VVA Brussels Sprl (membro)
3s Unternehmensberatung GmbH (3s) (membro)
Institut de la Propriété Intellectuelle Luxembourg GIE (IPIL) (membro)
Bios Exploring Urban Culture Foundation (European Creative Network) (ECHN) (membro).

Per ulteriori info clicca qui.