Non poteva che essere una meravigliosa opera lirica come la Madama Butterfly di Giacomo Puccini a inaugurare la 204ma stagione dello storico Teatro Sociale di Rovigo, piccolo capolavoro architettonico neoclassico dal 1968 inserito tra i grandi Teatri Italiani di Tradizione. Le delicate note della straordinaria tragedia giapponese del celebre compositore, accompagnano quel vento d’Oriente che contagia in questa affascinante stagione la Perla del Polesine, tra favolosi ed esclusivi appuntamenti artistici dedicati alla misteriosa terra del Sol Levante (da Van Gogh a Gauguin, imperdibile è Giapponismo, in mostra a Palazzo Roverella fino al 26 gennaio). Pure Passion dà il nome al ricco cartellone teatrale dell’anno, sinonimo dell’attaccamento del capoluogo rodigino alla musica e alla lirica in particolare. In programma dal Don Giovanni di Mozart dal 6 all’8 dicembre, al Paese dei Campanelli di Lombardo e Ranzato il 29 dicembre, dalla Cavalleria Rusticana di Mascagni e Suor Angelica di Puccini il 25 e il 26 gennaio ad Andrea Chenier di Giordano dal 13 al 15 marzo.

Da sottolineare in rosso l’altrettanto importante stagione di prosa, che nell’ultimo quadriennio ha registrato un grande successo di pubblico, sempre più affezionato al genere letterario. Tanti gli artisti di spicco, Luca Argentero, Silvio Orlando, Marco Paolini, Luigi Lo Cascio e Sergio Rubini, Glauco Mauri e Roberto Sturno.

Il Jazz nella raffinata cornice della sala al primo piano del Teatro ha inoltre registrato il tutto esaurito nei primi due appuntamenti e si appresta ad accogliere un altro doppio evento di alto profilo: sabato 7 dicembre Samy Daussat Italian Project con l’Hommage a Django Renhardt e venerdì 17 gennaio Javier Girotto, Florian Brambock, Helga Plankesteiner, Giorgio Beberi e Mauro Beggio con Across the Baritone.

Lirica, prosa o jazz, programmare un fine settimana a Rovigo è un attimo, basta navigare tra le invitanti IDEEweekend segnalate e proposte da Rovigo Convention & Visitors ART_Weekend@2xBureau. Teatro che passione, rovigoconventionbureau.com/ideeweekend-2/).

Altro interessante evento, per gli amanti del genere, è Cinesensibili, minirassegna del cinema d’autore promossa da Fabbrica dello Zucchero in collaborazione con Cinecolonne, in visione ogni mercoledì al Centro Servizi Rovigo Fiere. In proiezione pellicole a sfondo socio-culturale: il 27 novembre La strada dei Samouni (2018) diretto da Stefano Savona e il 4 dicembre My Name is Adil (2016), un film di Adil Azzab, Andrea Pellizzer, Magda Rezene (doppio appuntamento con proiezione mattutina gratuita per le scuole e proiezione serale per i cinefili).

Il Natale si accende e Rovigo si illumina di iniziative culturali ma anche commerciali. Dal 22 al 24 novembre, dalle 10.00 alle 21.00 con la 16ma edizione di Strenne di Natale, il salone del regalo natalizio in programma al Censer Rovigo Fiere (, entrata 3 euro). Una atmosfera suggestiva da vivere e condividere nel magico Villaggio di Natale suddiviso in aree a tema. Novità di quest’anno alberoCasaNatale, con suggerimenti e idee per colorare, rallegrare e far brillare l’ambiente mercatinodomestico in occasione delle festività. Inoltre spazi riservati all’hobbistica creativa e alle opere dell’ingegno, alle specialità alimentari, alla mostra concorso Accendi il tuo presepio con animazioni per i più piccoli e alla Piazza della Solidarietà, punto d’incontro del volontariato della provincia di Rovigo.

Anche il centro storico si illumina a festa, tra casette ricolme di idee regalo e emozionanti installazioni come il Bosco Urbano in Piazza Garibaldi. Quest’ultima sarà il crocevia di speciali iniziative per grandi e piccini, organizzate dalle associazioni del commercio e dal Comune di Rovigo fino a domenica 22 dicembre. Il tutto per concludersi con il natalizio concerto Gospel al Teatro Sociale alle ore 21,00 con Dennis Reed & Gap che, dopo essersi esibiti negli Stati Uniti e in Europa, sono in Italia per proseguire nel nostro Paese la loro tournèe.

Occasioni su occasioni da non perdere, Rovigo vi aspetta! SquareGiapponismo_RCVB. RovigoConventionBureau.com

Promozione turistica e culturale. Rovigo Convention & Visitors Bureau (RCVB), dal 2015 promuove Rovigo e provincia come destinazione di viaggi Leisure e Business con lo scopo di far conoscere le ricchezze storiche artistiche culturali della città e dei borghi limitrofi e del Delta del Po, definito da Mab Unesco scrigno prezioso di biodiversità.